I dati Istat 2014 sulla violenza di genere in Italia

Immagine1L’Istat ci offre una preziosissima analisi dei dati del 2014 sulla violenza di genere in Italia e su come sia in aumento la capacità delle donne di riconoscerla e sottrarsi ad essa, sentendosi meno sole, crediamo grazie anche al lavoro dei Centri Antiviolenza nei territori in sinergia con le Istituzioni.

La violenza maschile sulle donne è ancora un fenomeno gravissimo, 6 milioni e 800 mila donne hanno subito violenza fisica o sessuale, ma un cambiamento è in atto e questo ci spinge a rafforzare il nostro lavoro e il nostro impegno al loro fianco. La coscienza femminile sta crescendo, sempre meno giovani donne con un livello di scolarizzazione medio alto subiscono violenza, c’è una maggior consapevolezza e fiducia nei Centri Antiviolenza, ne parlano di più e la denunciano più spesso.

Il nostro sguardo si posa preoccupato sui bambini. Il 10,6% delle donne ha subìto violenze sessuali prima dei 16 anni e aumentano i bambini costretti a subire la violenza sulla loro madre: considerando il totale delle violenze subìte da donne con figli, aumenta la percentuale dei figli che hanno assistito ad episodi di violenza sulla propria madre, dal 60,3% del dato del 2006 al 65,2% rilevato nel 2014. Un aumento preoccupante, che ci impedisce di abbassare la guardia.

Fatelo anche voi, insieme #controlaviolenzasulledonne

Scarica il rapporto Istat sulla violenza contro le donne 2014 (.pdf)

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi